Un bosco diffuso per le scuole: il progetto dell’Arma dei carabinieri

Scritto il 29 Aprile 2021

La tutela della biodiversità e l’educazione ambientale sono fra i temi più importanti del nostro tempo e siamo felici di notare che sempre più istituzioni e scuole li pongono fra le priorità di quest’anno. Fra le iniziative più interessanti segnaliamo un progetto realizzato dall’Arma dei Carabinieri a livello nazionale e indirizzato alle scuole. Nel corso dell’anno, saranno distribuite agli istituti oltre 60.000 piante boschive autoctone, con lo scopo di creare un grande bosco diffuso ad opera delle scuole italiane. In questo modo si spera anche di avvicinare giovani e giovanissimi alle tematiche relative alla protezione dell’ambiente naturale e alla lotta contro il riscaldamento globale.

 

Le foreste come armi naturali

Le foreste sono una delle “armi” naturali che il nostro pianeta utilizza per difendersi dalle emissioni di CO2. Solo in Italia, per esempio, le aree boschive con i loro tredici miliardi di alberi sono in grado di assorbire ogni anno circa 45 milioni di tonnellate di CO2. Per questo i progetti di riforestazone o, in questo caso, la creazione di boschi diffusi possono avere un impatto reale e fondamentale sulla qualità dell’aria e del clima.

“Un Albero per il futuro”

Sono oltre 150 le scuole di diverso ordine e grado che hanno già aderito all’iniziativa “Un Albero Per Il Futuro”, organizzata in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare. L’evento è aperto a tutti gli istituti scolastici, ognuno dei quali può richiedere uno o più alberi da piantare nei propri spazi o in altre zone della propria città che abbiano bisogno di essere riqualificate e possano beneficiare dell’aggiunta di nuovi elementi naturali. A ogni istituto saranno assegnate piante autoctone della zona in cui si trova, così da valorizzare la ricchezza degli ecosistemi del panorama italiano e la loro biodiversità, oltre che da garantire le migliori condizioni possibile per la crescita dei singoli alberi. Per partecipare con il proprio istituto basta inviare una mail a unalberoperilfuturo@carabinieri.it.

Per rendere il programma fruibile anche agli studenti in DAD, verrà data la possibilità a ogni famiglia di prendersi cura dell’albero della propria scuola anche a distanza. I Carabinieri Forestali terranno inoltre webinar e lezioni per gli studenti, presentando le tante riserve naturali italiane amministrate dall’Arma e illustrando ai ragazzi l’importanza del nostro meraviglioso patrimonio naturalistico, caratterizzato da una ricchezza e da una biodiversità quasi unica al mondo. Imparare ad apprezzare il valore delle nostre risorse naturali è infatti il primo passo per tutelarle correttamente.